Locandna convegno GAL Magna Grecia Grottaglie v31 5 2018 WEBUn importante convegno per unire due territori: Matera, Capitale europea della Cultura 2019, e il GAL Magna Grecia, un vasto territorio rurale che si estende dalla Murgia di Crispiano fino al mare cristallino di Pulsano.
Giovedì 31 maggio si terrà, alle ore 18.30 presso il Castello Episcopio di Grottaglie, il convegno “Un ponte nella Magna Grecia: territori, cultura, tradizione e innovazione” in cui sarà presentato alla comunità il Piano di Azione Locale del Gal Magna Grecia che rappresenta un importante strumento di sviluppo economico.
L’evento è organizzato dal Gal Magna Grecia in collaborazione con il Comune di Grottaglie, Sistema Museo, la Condotta Slow Food Grottaglie “Vigne e Ceramiche” e l'Associazione Intersezioni (Vino è Musica); nell’occasione sarà visitabile il Museo della Ceramica e ci sarà una degustazione enogastronomica.
Dopo i saluti di Ciro D’Alò, Sindaco di Grottaglie, i lavori del convegno saranno aperti da Ciro Maranò, Direttore del GAL Magna Grecia, che illustrerà le opportunità di finanziamento previste dal nuovo PAL (Piano Di Azione Locale), progetto finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito della Misura 19 del PSR Puglia 2014-2020.
In seguito interverrà Claudia Sanesi, Segretario generale della Camera di Commercio di Taranto, che relazionerà sulla opportunità di applicare al territorio rurale del GAL Magna Grecia la Best pratice di successo della BES City.
È infatti possibile applicare al mondo agricolo la BES City che, elaborato dall’Ente camerale sulla base della cosiddetta “Sussidiarietà circolare, è un modello sensibile, resiliente, inclusivo nel quale imprese, società civile, Enti del terzo settore e Pubblica Amministrazione operano e convivono secondo in un’ottica di sostenibilità con una visione volta al futuro.
Interverrà poi Giovanni Oliva, Segretario Generale della Fondazione Matera Basilicata 2019, già Direttore generale del Dipartimento Agricoltura della Regione Basilicata, importante manager con una solida esperienza estera.
Giovanni Oliva illustrerà il lungo percorso che, iniziato con un processo di innovazione e di valorizzazione della Basilicata rurale, ha portato al successo di Matera 2019, per poi passare a presentare le possibilità di interazione e collaborazione da realizzarsi nel prossimo anno tra il territorio del GAL Magna Grecia e la Capitale europea della Cultura.
Le conclusioni del convegno saranno affidate a Luca Lazzàro, Presidente GAL Magna Grecia.
Il convegno è l’evento finale di una serie di incontri organizzata dal Gal Magna Grecia in ognuno dei dodici comuni del suo territorio, anche nei più piccoli, per presentare alle comunità le opportunità di finanziamento del PAL e ascoltare le loro esigenze e necessità.
Presentando l’iniziativa il Presidente Luca Lazzàro ha spiegato che «dopo aver ascoltato le comunità, grazie alla disponibilità di Claudia Sanesi e di Giovanni Oliva, per la quale li ringrazio sentitamente, abbiamo voluto organizzare questo convegno per presentare al territorio due importanti opportunità per il nostro futuro».
«Da un lato applicare nel mondo rurale il modello di sviluppo BES City, che ha come fine ultimo il benessere equo sostenibile della comunità – ha poi detto Leca Lazzàro – e da un altro le opportunità di interscambio culturale e turistico da realizzarsi con la Capitale europea della Cultura 2019».
«L’anno prossimo su Matera saranno puntati i riflettori dell’intera Europa: sarebbe auspicabile poter promuovere in questa straordinaria vetrina le nostre eccellenze – ha concluso Luca Lazzàro – e poter far visitare il nostro territorio rurale, del quale stiamo promuovendo l’innovazione, caratterizzato da un grande patrimonio storico, architettonico e culturale, con assolute eccellenze enogastronomiche e artigianali».