conferenza dossierL'Amministrazione comunale di Grottaglie ha presentato ufficialmente il dossier, il video e il cadeau in ceramica sulla candidatura a Città Europea dello Sport 2020. Il Comune di Grottaglie, una delle sette città italiane che ambisce al titolo, si propone al riconoscimento ed accoglierà, il prossimo 26 e 27 luglio, i commissari di Aces Italia ed Aces Europe, Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport.
Nell'aula consiliare del Comune, ha avuto luogo la presentazione del dossier sulla candidatura: 84 pagine, oggi all'attenzione dei commissari Aces, che spiegano qual è la realtà sportiva del territorio grottagliese, quali sono gli impianti riqualificati e quelli in fase di ristrutturazione, i progetti di ammodernamento, le attività delle associazioni e i club sportivi locali, con una particolare attenzione verso gli sport paralimpici, che coniugano i valori insiti nella pratica sportiva con quelli di inclusione e uguaglianza. Nel progetto, sposato dalla Regione Puglia, dalla Provincia di Taranto, dal Coni Puglia e dal Cip (Comitato italiano paralimpico), da Aces Italia e da Aces Europe, sono coinvolte cinquanta associazioni sportive e club del territorio.
Per il sindaco di Grottaglie Ciro D'Alò "l'augurio è che la candidatura possa essere accolta e che Grottaglie possa diventare capitale europea dello sport. E' un lavoro che stiamo facendo per mostrare ciò che c'è di bello su questo territorio; oltre alla cultura e al turismo, ci sono tante realtà sportive".
"Il dossier - ha dichiarato l'assessore allo sport e vicesindaco Vincenzo Quaranta - rappresenta il programma che l'amministrazione comunale metterà in atto per perseguire gli obiettivi proposti da Aces. In campo, c'è la volontà della ristrutturazione di tutte le strutture sportive e il renderle accessibili ai disabili, per poter praticare gli sport paralimpici. In più, iniziative e grandi eventi, che saranno organizzati a Grottaglie con la collaborazione delle associazioni e delle realtà sportive del territorio".
Alla conferenza era presente Giovanni Blasi per l'Agenzia Amigdala, che ha realizzato il video "Sogno la vita, sogno lo sport", che promuove le attività sportive e i contenuti della candidatura (link: https://vimeo.com/279872377). In quattro minuti, il filmato racconta, attraverso il filo conduttore della storia di Domenico Latagliata, campione del basket in carrozzina, lo sport - anche quello paralimpico - come un unico mondo, senza barriere, in cui si rinsaldano i valori dell'uguaglianza e della condivisione e si esalta la partecipazione dei giovani. "Attraverso lo sport - ha detto l'assessore Vincenzo Quaranta - si disegnano le peculiarità e le bellezze della città, ma anche le possibilità sportive, sia all'interno di strutture, sia in paesaggi e luoghi naturali in cui svolgere sport all'aria aperta". Il ceramista Marcello Mastro, con il suo "Galletto stanco", è stato proclamato vincitore del concorso "Cadeau istituzionale in ceramica", dedicato a Grottaglie 2020 Città Europea dello Sport. Nella motivazione, si legge che è stato scelto “perché il soggetto, profondamente legato alla tradizione iconografica grottagliese, viene interpreta­to in una nuova chiave di lettura, ironica, moderna e aderente al tema proposto. Presenta vivaci cro­matismi ispirati alla cultura figulina grottagliese e rappresenta l’atleta nel momento successivo alla prestazione sportiva”. Durante l'incontro, un plauso è stato infine espresso all'ufficio cultura e sport, guidato da Daniela de Vincentis, per il lavoro svolto.